Ecco 3 risposte alle vostre domande sugli Scarafaggi

Le curiosità sugli scarafaggi e sulle blatte in generale portano molti utenti a cercare le loro risposte su google, ecco quindi che abbiamo raccolto le 5 domande più cercare su google a tema scarafaggi.

Da dove entrano gli scarafaggi in casa?

Gli scarafaggi sono rinomati per avere un corpo in grado di appiattirsi e diventare praticamente modellabile ad ogni fessura, ecco perchè anche con una casa sigillata per bene c’è sempre il rischio di trovare dei piccoli scarafaggi che scappano una volta accesa la luce.
Gli scarafaggi possono entrare anche tramite le tubature di scarico, essendo ambienti molto umidi e pieni di materiale utile alla sua sopravvivenza c’è quindi sempre il rischio che riescano ad entrare o fuggire tramite le tubature del bagno.
Normalmente però gli scarafaggi riescono ad entrare in casa grazie a vecchi scatoloni o mobili di legno che magari spostiamo dalla cantina alla casa continuamente. Il cartone diventa cosi un mezzo di trasporto ottimale per gli scarafaggi.

Dove si annidano gli scarafaggi?

Gli scarafaggi durante il giorno difficilmente si fanno vedere, e in casa rimangono nascosti dietro mobili o nelle insenature dei muri sopratutto nelle case vecchie.

Se vogliamo che gli scarafaggi siano solo un sogno possiamo installare delle trappole come quelle della raid che alimentano e avvelenano lo scarafaggio in un solo colpo, cosi una volta avvelenato l’esploratore sarà possibile sterminare l’intera colonia senza problemi. Per far questo bisogna però capire dove si annidano gli scarafaggi e conoscere anche il luogo dove entrano.

Bisogna fare attenzione che non ci siano residui di cibo aperto negli armadiette, gli scarafaggi vanno matti per farine, zucchero e caffè che magari rimangono aperti in attesa di essere consumati. Cercate quindi sempre di mantenere questi luoghi puliti e con i sacchetti chiusi.

Trappole Vape per avvelenare la colonia

Perche ci sono gli scarafaggi in casa?

Vedere degli scarafaggi in casa non è sempre sinonimo di casa sporca o mal tenuta, molte volte per gli scarafaggi la nostra casa è solo un nascondiglio per non essere attaccati da predatori esterni.
Molte volte l’umida presente nelle nostre abitazioni e sopratutto dietro i mobili le rende una vera e propria reggia per questi fastidiosi animaletti. Bisogna quindi cercare di rendere l’ambiente il più fastidioso possibile per la loro sopravvivenza, anche se come abbiamo già detto lo scarafaggio può resistere alla bomba atomica, quindi potrebbe essere una guerra persa già in partenza.

Bisogna spargere in casa trappole e piccole gocce di Solfac Gel, uno dei più potenti veleni che permettono allo scarafaggio di avvelenare l’intera colonia in caso si fosse annidata in casa.

[content-egg module=Amazon template=list]

Sognare scarafaggi; Ecco i vari significati

Gli scarafaggi sono uno degli animali che suscitano maggior mente il ripudio nelle fantasie di moltissime persone. Sognare scarafaggi che si muovono sul nostro corpo può avere sia segnali positivi che negativi.

Sognare gli scarafaggi

Sognare gli scarafaggi è un classico dei sogni che riguardano la sfera degli insetti. Sogni premonitori che tendono a far impazzire la notte e a far risvegliare la mattina con un senso di disgusto.

Mangiare gli scarafaggi nel sogno rappresenta uno dei maggior sogni che le donne fanno durante la notte. Gli scarafaggi che vengono assimilati ai nemici stanno a significare la rivincita sui nemici e sulle persone che odiamo.

Sognare di uccidere gli scarafaggi sta a significare un tentativo di rivincita e di risalita da una situazione di disagio e di rabbia. Un’ottimo segnale se stiamo cercando di combattere una situazione di disagio o di rabbia generale.

Sognare gli scarafaggi grossi riporta all’immagine di un tormento, una irrequietezza che ci tormenta dopo una grossa diatriba o problema che ci ha colpito durante il giorno.

Sognare gli scarafaggi addosso può voler significare che abbiamo una invasione di brutti pensieri o il peso di qualcosa che ci tormenta.

Sognare gli scarafaggi morti può stare a significare che il problema che abbiamo affrontato è stato risolto anche se ancora presente.

Sognare gli scarafaggi in bagno sta a raccontare un problema di paure nascoste, da ricordare in ogni momento come un nemico mai assopito.

Sognare gli scarafaggi che mordono sta a significare i problemi che sono arrivati all’apice, sintomo che il nemico potrebbe essere arrivato al momento decisivo.

Sognare scarafaggi volanti può ricordare i nemici che ci stanno inseguendo e che vogliono arrivare a noi in ogni modo.

Topi e scarafaggi nei sogni stanno a significare una situazione di turbamento interiore, anche peggiore del sognare un solo scarafaggio morto in casa.

Lo Scarafaggio nei sogni

Lo scarafaggio nei sogni rappresenta un animale che vive in tutta la terra quindi un nemico che è presente e diffuso in tutto il mondo. Lo scarafaggio è da sempre collegato ad un animale che viene affiancato allo sporco e alla cattiva pulizia. C’è da calcolare anche che lo scarafaggio è uno degli animali più resistenti in base alla sua corporatura.
Anche una volta schiacciato lo scarafaggio zampetta compulsivamente per ore e può sopravvivere anche qualche giorno senza testa.

Lo Scarafaggio ama i posti bui e umidi, rappresenta quindi il maggior torbido dei sogni umani e rappresenta tutti i nemici che ci cercano per i loro vari problemi.

Il significato degli scarafaggi nei sogni è sicuramente un punto di stallo del sogno, non hanno un significato ne benefico ne malefico, molte volte appaiono nei sogni per una sorta di combattimento personale che ci porta a fare sogni tormentati e molto discutibili.

Lo Scarafaggio può Vivere Senza Testa

Sembrerà assurdo ma è così, lo Scarafaggio può Vivere Senza Testa e riuscirebbe a farlo per un periodo di tempo che va, dai sette ai quattordici giorni circa. Ma come ci riescono?

Sicuramente per noi essere umani sarebbe impossibile vivere senza testa, perché proprio da quest’ultima riusciamo a vivere grazie alla rete arteriale, e dalle fessure quali bocca e naso.

Scarafaggi privi di testa: come riescono a vivere?

Abbiamo assistito a diverse curiosità riguardo i blattoidei, per esempio l’ultima volta abbiamo parlato del motivo per cui muoiono a pancia in su. Oggi invece vi spieghiamo perché lo scarafaggio può vivere senza testa per diverse settimane.

Tutti sappiamo più o meno che questi insetti sono famosi per la loro longevità, e proprio per questa loro caratteristica, che qualora non avessero testa riuscirebbero ugualmente a vivere.

A differenza dell’umano le cui vene e arterie sono essenziali per la sopravvivenza, per gli scarafaggi non è affatto così. Infatti loro riescono ad utilizzare le fessure esterne poste sul ventre.

A questo punto sorge spontanea un’altra domanda: se gli scarafaggi sopravvivono anche se privi di testa, perché dopo qualche settimana muoiono?

Il motivo è piuttosto semplice, senza testa non riuscirebbero a guardare ciò che accade attorno a se, di conseguenza non potrebbero cibarsi e quindi morirebbero per assenza di nutrizione.

L’esperimento sulla decapitazione delle blatte americane

Qualcuno potrebbe pensare che la sopravvivenza delle blatte in assenza della testa sia solo una leggenda metropolitana. In realtà l’entomologo conosciuto come Christopher Tipping del college americano di Delaver ha fatto un esperimento.

Il dottor Tipping ha preso come esemplari gli scarafaggi americani denominati “Periplaneta americana“. Per verificare quanto immaginato, il ricercatore ha dovuto decapitarli e metterli in un recipiente per constatare il comportamento.

Effettivamente gli insetti sono sopravvissuti per un periodo di tempo pari a due settimane. A confermare la tesi e l’esperimento è stato persino il
biochimico e fisiologo Joseph Kunkel, dell’università del Massachusetts.

Lui stesso ha aggiunto che i blattoidei qualora perdessero la testa, non accennerebbero neppure alcuna perdita di sangue e dunque non influirebbe sull’ossigeno e sulle sostanze nutritive degli scarafaggi.

Gli Scarafaggi Sono Intelligenti

Sulle blatte crediamo di sapere tutto, in realtà le curiosità nascoste sono molte. Per esempio, lo sapevi che gli scarafaggi sono intelligenti? Alcuni ricercatori scientifici lo hanno affermato dopo aver effettuato dei test.

Gli esemplari blattoidei sono veramente molteplici, ma per effettuare questa indagine gli esperti della Vanderbilt University (Nashville – USA)hanno raccolto un esemplare particolare “il Leucophaea maderae“.

Gli scarafaggi sono più intelligenti dopo il tramonto: l’esperimento dei ricercatori

Nel caso in cui non lo sapessi, che gli insetti come lo scarafaggio sono longevi non c’è ombra di dubbio, ma che usufruiscano di più quoziente intellettivo solo dopo il tramonto, questa potrebbe risultare una bella scoperta.

Il primo motivo è che le blatte sono piuttosto veloci a riprodursi, ma soprattutto si ambientano piuttosto facilmente e di conseguenza possono annidarsi dappertutto.

Quello che però fa strano è il risultato dello studio condotto dai ricercatori appartenenti all’istituto universitario di Nashville, in Tennessee, secondo il quale hanno suddiviso l’esperimento in due fasi.

L’esperimento diurno

Inizialmente, nella fase diurna, i ricercatori hanno istruito gli scarafaggi a riconoscere un’essenza a loro piacimento, tra vaniglia e menta. Gli insetti hanno preferito la prima, probabilmente per le quantità di zucchero più elevate rispetto alla seconda.

Dopo mezz’ora il test è stato ripetuto, ma questa volta i blattoidei si sono rivelati piuttosto confusi. Sintomo che la loro memoria durante le ore mattutine è a breve termine.

L’esame ripetuto la sera

Abbiamo annunciato precedentemente, che il risultato ha confermato che gli scarafaggi sono intelligenti, ma ancor di più la sera. Perché mai? L’esperimento è stato ripetuto nuovamente, ma questa volta nelle ore pomeridiane / serali.

A cambiare questa volta non sarebbe stato soltanto l’orario dell’esperimento, bensì, gli scienziati hanno variato anche gli ingredienti degli aromi introducendo più zucchero alla menta e più sale alla vaniglia.

Dopo aver riconosciuto i rispettivi odori, gli scarafaggi con la loro intelligenza hanno preferito la menta (questa volta perché più zuccherata) e hanno così ricordato tale scelta per 48 ore rispetto alla mezz’ora del mattino.

La ricerca pubblicata sulla rivista PNAS

Un tale esperimento non poteva non esser pubblicato da qualche parte. Così i professionisti lo hanno fatto presso la Proceedings of the National Academy of Sciences il cui acronimo è (PNAS).

Come si è intuito, gli scarafaggi risultano essere intelligenti, ma soprattutto molto lucidi, svegli, ma soprattutto capaci di immagazzinare una elevata quantità di informazioni durante le ore notturne.

Perché gli Scarafaggi Muoiono a Pancia in Su

Nonostante le blatte siano insetti poco apprezzati, ci sono curiosità piuttosto interessanti, ad esempio ti sei mai chiesto Perché gli Scarafaggi Muoiono a Pancia in Su?

Più delle volte, quando capita di girare in cucina e trovare il nostro amico a zampe larghe, ti sarai accorto che tendenzialmente muoiono o si ribaltano senza un apparente motivo.

Blatte ribaltate: perché succede?

Partiamo dal concetto base, gli scarafaggi che troviamo in casa sono prevalentemente tropicali, ciò significa che di natura sono abituati a foreste ricche di rocce e frammenti piuttosto ruvidi.

Con le loro zampe in quell’ambiente riuscirebbero a muoversi a proprio agio, al contrario di quando si trovano nei nostri appartamenti le cui superfici sono lisce e senza appigli.

Ciò rende complicato ogni loro spostamento, al punto di trovarsi in difficoltà e capovolgersi senza poi riuscire a rimettersi in posizione prona. Se questo è chiaro passiamo al perché gli scarafaggi muoiono a pancia in su.

Scarafaggi morti ribaltati: le cause e i motivi

Trovare i blattoidei in casa non è mai una scena poi così piacevole, specialmente se durante la visita ci accorgiamo che uno di loro è morto e in posizione supina. Ma perché si capovolgono?

Ciò accade maggiormente per una morte causata da insetticidi. Queste sostanza nate con lo scopo di uccidere gli insetti (come appunto le blatte), allo stesso tempo impedisce agli scarafaggi di usufruire dell’enzima
chiamato acetilcolinesterasi.

In assenza di quest’ultima funzione particolare, i blattoidei iniziano ad avere spasmi muscolari (proprio come quelli degli essere umani) che a sua volta li costringe a ribaltarsi.

Ecco svelato il motivo per la quale gli scarafaggi muoiono a pancia in su. In quel momento non potendo controllare i muscoli, non gli resta che arrendersi alla posizione che la natura li costringe ad assumere.

Ammettilo, non lo avresti mai pensato che anche le blatte potessero avere queste contrazioni involontarie causate dall’assenza di impulsi nervosi. Quante volte ti è capitato di trovare blatte ribaltate?

Gli Scarafaggi Possono Volare

Molto più spesso la gente inizia a chiedersi se Gli Scarafaggi Possono Volare e in che modo è possibile eliminarli definitivamente. Anche tu hai problemi in casa con questi insetti?

Effettivamente seppur possa sembrare inverosimile, anche i blattoidei (non tutti) sono capaci di volare, nonostante le loro ali non vengono aperte molto frequentemente.

Gli scarafaggi volanti esistono? Ecco come si chiamano

Gli scarafaggi che possono volare hanno un nome: blatta americana. Tra quelle che risiedono in Italia, questo insetto ne fa parte ed è capace di prendere il volo.

Allo stesso tempo è facile riconoscerla per alcuni particolari non indifferenti:

  • Lunga dai 35 ai 40 millimetri
  • Colore marrone ma che somiglia ad un rosso lucido
  • Le ali del maschio superano perfino il corpo, quelle della femmina a malapena toccano l’addome
  • Vola a distanze sia corte, che lunghe

Purtroppo oltre ad essere molto veloce e quindi difficile da uccidere, lo scarafaggio americano è uno dei peggiori in quanto sono in grado di infestare appartamenti e attività commerciali.

Ti consigliamo di verificare sempre i luoghi preferiti dalle blatte e di ricorrere ai metodi naturali o in quelli peggiori alla disinfestazione, per eliminarli una volta e per tutte.

Insetto o blatte volanti?

In natura esistono tantissimi insetti volanti simili a scarafaggi, quindi sei proprio sicuro che sia una blatta? In ogni caso le alternative per eliminarle sono simili tra loro.

Gli scarafaggi volanti si presentano in qualsiasi periodo (soprattutto in estate) e qualsiasi ora del giorno (maggiormente la notte), ed ecco qualche specie oltre quella americana:

  • Blatta australiana
  • Blatta del Suriname
  • Scarafaggio nero
  • Blatta asiatica

Per fortuna nostra, nel Bel Paese gli unici blattoidei volanti sono quelli “americani”.

Nonostante ciò, ti consigliamo vivamente di controllare sempre il tuo appartamento, soprattutto i luoghi bui come le cantine, il bagno e la cucina, perché questi sono i loro ambienti preferiti.

Meglio una blatta volante o di “terra”?

Una volta assodato che gli scarafaggi possono volare, un’altra curiosità assalirà i tuoi pensieri “meglio una blatta con le ali o una di terra?.

La risposta seppur possa sembrar scontata, in realtà non lo è. I blattoidei volanti sono più lenti di quelli che strisciano.

Il motivo è legato al fatto che le loro ali (molto piccole) non gli permettono di raggiungere alte quote, ma solo brevi distanze. Quelli striscianti invece, possono muoversi 50 volte più rapidamente.

Ma le curiosità sulle blatte volanti non finisco qui: sapevi che per alzarsi in volo usano solo una delle due ali? In più quest’ultime si trovano al di sotto del corpo, in una posizione quasi impercettibile.

Ecco come gli scarafaggi potrebbero salvare la nostra vita

Gli scarafaggi sono spesso associati a cucine sporche e bagni sporchi: scappano via non appena entrate nella stanza e accendete la luce. Ma l’interesse negli scarafaggi è molto comune in ricercatori e scienziati che ne studiano i movimenti e le abitudini da applicare alle nuove tecnologie.

A L’Avana lo scarafaggio cubano verde brillante nativo ed è spesso tenuto come un animale domestico addirittura l’insetto appare anche nelle vecchie fiabe popolari.
In una storia, una bella e giovane blatta cubana chiamata Martina mette alla prova il carattere dei suoi pretendenti infastidendoli quando vengono a trovarli.

“Metti il ​​caffè sulle scarpe per vedere come reagiscono”, raccomanda la sua saggia nonna. “È molto importante sapere com’è il tuo futuro marito quando è arrabbiato – il test del caffè non fallisce mai”.

Di fronte alle scarpe bagnate, i suoi ricchi pretendenti mostrano i loro veri colori. Una gentile e gentile ma povera speranza, tuttavia, supera il test e la coppia vive felici e contenti.

Saggi e belle parole non sono spesso associate a queste creature, ma la loro cattiva reputazione non è sempre giustificata, anche se sappiamo che l’aspetto tradisce molto l’innocenza di questi animali.

Oltre 4.500 le specie conosciute di scarafaggi


Delle 4.500 specie conosciute degli scarafaggi, solo quattro sono considerate parassiti.
La maggior parte non vive vicino alle case umane e svolge un ruolo ecologico vitale, mangiando cose morte e in decomposizione, degli spazzini ambientali per capirci.

Ma piuttosto che trovarli ripugnanti, molti scienziati li vedono come una grossa fonte di ispirazione.
Nel 1999, il modo in cui gli scarafaggi si muovevano ispirò il professor Robert Full all’Università della California, a Berkley, a ideare un robot a sei zampe che si muovesse più velocemente e più facilmente di qualsiasi altro.
Quindi uno studio approfondito di questi animali porterebbe a numerose scoperte che possono migliorare sensibilmente la nostra vita quotidiana.